InformationWhat is the Casa di Tolleranza

_lievi anomalie gravitazionali

_federico ernesto santagata

_a cura di marco baj



_29 novembre 2008 _25 gennaio 2009



lievi anomalie gravitazionali

Stamattina, mentre ero nell'esedra barocca alle porte del Palazzo Borromeo di Cesano Maderno, si Ŕ verificata una breve ma violenta scossa di terremoto.

Nessun danno, Ŕ durata circa mezzo minuto. Ma in quella manciata di secondi la realtÓ appariva lividamente trasformata. La luce era abbagliante ed il caldo quasi insopportabile: un fischio cupo, quasi una sirena, e poi il fragore.
Le statue ed i cornicioni barocchi hanno tremato; e travi, tavole ed impalcature dei restauri in corso volavano nel cielo, cadendo e rimbalzando a terra.

Tutto era coerente, pur se spavento e terrore archetipo permeavano la scena: tutto tranne la sensazione spaziale.
La gravitÓ appariva anomala: velocizzata al suolo, accompagnata dai tonfi sordi dei legni e dei tubi di acciaio; paradossalmente rallentata nei rimbalzi che determinavano eleganti planate ed acrobazie aeree delle tavole e delle travi del cantiere.

Federico Santagata Ŕ uno studioso di questo genere di fenomeni tellurici.
L'osservazione attenta di questi avvenimenti Ŕ per lui un pretesto non trascurabile per indagare ambiti metafisici.
Eventi sismici in desertici giardini "all'italiana" come cadute di travi in profondi crepacci suscitano sensazioni di attesa e sospensione che ricorda i misteriosi cerchi di pietra volanti di Fabrizio Clerici.
Ed io, immerso in questa quiete innaturale, dopo l'ennesima scossa di assestamento mi accorgo che la grande stagione Metafisica Italiana non Ŕ ancora affatto conclusa.

Marco Baj